Ancora un San Martino importante per il danno non patrimoniale

Ancora un San Martino importante per il danno non patrimoniale

Nov 20

Sono dieci le sentenze sulla responsabilità in ambito sanitario che il Presidente della III Sezione civile della Corte di Cassazione dott. Giacomo Travaglino ha fatto depositare l’11 novembre scorso, giorno di San Martino, volendo così espressamente far riferimento alle note sentenze ‘gemelle’ delle SSUU nn. 26972 e 26975 del 2008. Le 10 sentenze affrontano importanti aspetti del danno non patrimoniale, nello specifico campo della responsabilità sanitaria, e riguardano, in particolare: il consenso informato (28985/2019)il danno differenziale (28986/2019 e 28990/2019)la rivalsa (28987/2019)la liquidazione del danno da capacità lavorativa (28988/2019)il danno tanatologico (28989/2019)il nesso di causalità (28991/2019 e 28992/2019)la perdita di chance (28993/2019)la irretroattività della legge Balduzzi 28994/2019) Anche per la modalità di pubblicazione contestuale, quasi a formare un corpus interpretativo sulla responsabilità sanitaria, le sentenze hanno attratto l’attenzione degli operatori del diritto. A tal proposito, si segnala in particolare la Tavola Rotonda “I dialoghi dell’Osservatorio: le 10 sentenze che riscrivono...

La responsabilità medica dopo la Legge Balduzzi, attendendo l’entrata in vigore della nuova L. 24/2017

La responsabilità medica dopo la Legge Balduzzi, attendendo l’entrata in vigore della nuova L. 24/2017

Mar 20

E’ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.64 del 17-3-2017) la Legge 8 marzo 2017, n. 24 recante “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”. Le nuove norme entreranno in vigore il prossimo 1 aprile. Numerose le modifiche, in ambito civile e penale, data anche la complessità e delicatezza della materia. Si proverà in seguito ad analizzare più in dettaglio le novità introdotte. Per ora basti sottolineare come in ambito civile viene superata l’incertezza data dall’interpretazione della Legge Balduzzi in merito alla natura contrattuale o extracontrattuale della responsabilità dell’operatore sanitario, con tutto quello che ciò comporta in tema di prescrizione e onere della prova. L’art. 7 della nuova normativa, infatti, se per un verso espressamente prevede la natura contrattuale della responsabilità della struttura, per altro verso esplicitamente dichiara essere di tipo extracontrattuale quella dell’esercente...