Le SU sulla nullità degli atti di trasferimento immobiliari

Le SU sulla nullità degli atti di trasferimento immobiliari

Mar 28

Lo scorso 22 Marzo è stata depositata la Sentenza n. 8230 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione che ha composto il contrasto ermeneutico sulla nullità prevista dall’art. 46 del d.P.R. n. 380 del 2001 (e in precedenza nelle analoghe disposizioni degli artt. 17 e 40 della L.n. 47 del 1985). La norma in questione prevede che “gli atti tra vivi, sia in forma pubblica, sia in forma privata, aventi per oggetto trasferimento o costituzione o scioglimento della comunione di diritti reali, relativi ad edifici, o loro parti, la cui costruzione è iniziata dopo il 17 marzo 1985, sono nulli e non possono essere stipulati ove da essi non risultino, per dichiarazione dell’alienante, gli estremi del permesso di costruire o del permesso in sanatoria. Tali disposizioni non si applicano agli atti costitutivi, modificativi o estintivi di diritti reali di garanzia o di servitù.” A partire dal 2013 la Terza...

P-Day ed il sito del garante è down

P-Day ed il sito del garante è down

Mag 25

Dopo tanto parlarne, oggi è il 25 maggio 2018, il P-Day in cui entra in vigore il GDPR (General Data Protection Regulation), il Regolamento UE n. 679/2016, La normativa risale al 2016, ma negli ultimi giorni c’è stata l’affannosa corsa agli adeguamenti e alla regolarizzazione, tra nomine di DPO, nuove informative che hanno intasato le nostre caselle email, fastidiosi popup che ci hanno segnalato l’adeguamento delle cookie policy dei nostri siti preferiti… Ma anche le istituzioni sono in ritardo. Il termine per l’esercizio da parte del Governo della delega sulle materie di competenza delle normative nazionali è slittato dal 21 maggio 2018 al 21 agosto 2018. Così, essendo il GDPR self executing, seppure in difetto del decreto di recepimento, da oggi è immediatamente applicabile, con la conseguente disapplicazione del Codice della privacy, quantomeno per le parti in contrasto con la normativa europea. Ed intanto oggi, probabilmente per l’elevato numero dei tentati accessi, il...

La prassi dei conguagli pluriennali nei contratti di fornitura: le riforme della Legge di Bilancio

La prassi dei conguagli pluriennali nei contratti di fornitura: le riforme della Legge di Bilancio

Gen 09

La Legge di Bilancio, n. 205 del 27 dicembre 2017 ha introdotto importanti novità in materia di contratti di fornitura di energia elettrica, gas e del servizio idrico, in particolare in relazione alla prassi invalsa di conguagli pluriennali, dovuta spesso all’inerzia del Distributore che non provvede come per Legge alle letture dei contatori, sicché il fornitore procede all’emissione di fatture sulla base di letture stimate, salvo poi recapitare all’ignaro consumatore fatture di conguaglio di rilevanti importi, riferiti anche a un quinquennio, scaricando su di lui le inefficienze del sistema. Queste le principali modifiche introdotte con i commi da 4 a 10 dell’art.1 L. 205/17: – Prescrizione (nei confronti di tutti i soggetti della filiera) in due anni (si applicherà a partire dalle fatture in scadenza dal 01/03/18 per il settore elettrico; dal 01/01/19 per il settore del gas; dal 01/01/20 per il settore idrico) – Diritto alla sospensione dei pagamenti...

Cassazione Civile, sent. n. 11504 del 10/05/2017: una rivoluzione nel diritto di famiglia?

Cassazione Civile, sent. n. 11504 del 10/05/2017: una rivoluzione nel diritto di famiglia?

Mag 12

Pur non essendo il nostro un sistema come il Common Law, ove le sentenze costituiscono un precedente vincolante, ogni tanto, a torto o a ragione, sugli organi di stampa viene posta alla ribalta questa o quella sentenza della Corte di Cassazione, anche se molto spesso si tratta di pronunce che in realtà non fuoriescono dal solco dell’orientamento consolidato, o degli orientamenti – se pur contrastanti – più o meno delineatisi. Pare che questo non sia il caso della sentenza n. 11504/2017 della I sez. civile della Cassazione (Pres. Di Palma, rel. Lamorgese), appena pubblicata, in data 10 maggio 2017, che ha “rivoluzionato”, come affermano firme ben più autorevoli di chi scrive (cfr breve rassegna stampa infra), la natura stessa dell’assegno divorzile, così come previsto dalla L 898/70, con immaginabili conseguenze di ordine pratico. La sentenza ha riconosciuto il fondamento costituzionale dell’assegno di cui all’art. 5, co 6 L.898/70 “nel dovere inderogabile...

Al via il Processo Amministrativo Telematico

Al via il Processo Amministrativo Telematico

Gen 09

Dal 1 gennaio 2017, dopo tanti rinvii e tentennamenti, è finalmente attivo il nuovo PAT, il Processo Amministrativo Telematico, un altro piccolo-grande passo in avanti, a seconda di come lo si veda, nella digitalizzazione della Giustizia nell’immane tentativo di metterla al passo con i tempi. Chi vi scrive non si occupa di diritto amministrativo, ma è per lo più interessato alla telematica nel diritto, quindi si rimanda a questo articolo di Altalex per maggiori dettagli. Basti in questa sede sottolineare alcune difformità con il PCT (Processo Civile Telematico), anche per intravedere quali possano essere ragionevolmente gli sviluppi di quest’ultimo, che oggi paga sicuramente una struttura obsoleta rispetto allo stato della tecnologia : l’obbligatorietà riguarda tutti gli atti, anche quelli introduttivi è comunque previsto il doppio deposito cartaceo fino al gennaio 2018 è consentito l’uso della sola firma PADES (che genera un file firmato con estensione pdf) il deposito avviene...